Chieri


Un viaggio fotografico attraverso Chieri, tra le sue bellezze e le sue contraddizioni. Giancarlo Cazzin propone nuovi scorci della città, vista dal suo particolare punto di osservazione.

Cazzin ha realizzato un reportage di oltre 200 immagini scattate tra l’autunno e l’inverno del 2015 e confluite in un libro autoprodotto, con doppio titolo e possibilità di doppia lettura. Da un lato c’è “Chieri una città da scoprire”, dall’altro ci sono i “Segni del tempo a Chieri”.

Nel suo viaggio per la città Cazzin ha camminato circa 230 chilometri in tre mesi. Lungo questi percorsi ha incontrato molte persone: dal piccolo Andreis, di origini rumena, che gli ha fatto scoprire le contraddizioni dell’area bimbi in cui giovava, a Beppe Ferrero, che è stato la sua giuda in diversi itinerari storici.